Diretta con Anna Faldi-Associazione Cinofila Italiana

Diretta con Anna Faldi-Associazione Cinofila Italiana

Diretta con Anna Faldi

Kanipè In montagna con il tuo cane
Intraprendere la via della montagna assieme al mio branco è la cosa più bella del mondo. La chiave che apre la porta per un regno parallelo fatto di incontri speciali, panorami disegnati da nuvole, nobili vette e odori trasportati dal vento.. ogni singolo passo ed ogni singolo respiro imprimono un’esperienza unica e irripetibile che ci apparterrà per sempre. Un libro fortemente voluto e pensato per chi voglia intraprendere la via della montagna con il suo cane, che racconta di esperienze vere e vissute di molti anni di dog trekking che fanno da cornice a ciò per cui questo libro è stato scritto: come iniziare, come scegliere un percorso , la preparazione del binomio, cosa mettere nello zaino, l’attrezzatura più adatta.. una moltitudine di valutazioni, dettagli, consigli e accorgimenti per approcciare la montagna con il proprio cane passo per passo , mettendo sempre al primo posto la sicurezza e il rispetto del nostro cane e di ciò che ci circonda. Una montagna vissuta “Kalipè”, augurio delle popolazioni Himalayane di buon cammino con passo corto e lento che io amo trasfigurare in “Kanipè”, che vuol essere un augurio di buon cammino a uomo e cane
 
Acquista il libro
Sito Web
I cani e la montagna sono la mia più grande emozione. Una di quelle cose per cui sento il mio cuore pulsare a ritmo di zampe e scarponi. Impronte e orme che disegnano lo stesso cammino.
Questa è la mia filosofia di “dog trekking”. Nonostante questo termine trovi un preciso significato legato alla specifica disciplina cinofila, oggi un po’ per mera traduzione letterale, un po’ per associazione di termini, il suo utilizzo è sempre più inteso come andare a fare trekking in montagna con il cane.
Dal 2006 conduco i miei cani in montagna. Dalle semplici passeggiate ai trekking più impegnativi, nel tempo ho iniziato a vedere le cose da un’altra prospettiva. Esperienze dirette e indirette mi hanno portata lungo il mio cammino a comprendere quanto fosse necessaria un’educazione “montano-cinofila” a doppio senso. Che sia bosco o alta quota dobbiamo sempre essere in grado di gestire e condurre il nostro cane, senza mai pensare che un ambiente possa essere meno impegnativo di un altro perché un cane gestito senza regole in un bosco si mette potenzialmente più a rischio di un cane che con regole e gestione corretta affronta percorsi più impegnativi.
Per questo motivo nel 2014 divento educatrice cinofila di base. Un importante punto di svolta che mi da la possibilità di comprendere quanto la montagna e l’educazione di un cane abbiano in comune molto più di quello che si potrebbe pensare. Un’educazione utile non solo per affinare le tecniche di gestione del cane condotto in ambiente montano, ma volta alla sicurezza e rispetto del cane stesso e dell’ambiente a tutto tondo.
Inoltre sono profondamente e ostinatamente convinta, per lunga esperienza personale e diretta con i miei cani, che il dog trekking inteso come attività gestita e vissuta correttamente, sia un valido supporto per consolidare o migliorare la relazione del binomio formato da cane e proprietario, così come un ottimo percorso che nel tempo possa creare un equilibrio di natura riabilitativa fisica e psicologica per alcuni soggetti.
Amo definire la mia educazione cinofila “Kalipè” ( passo corto e lento) perché la comprensione del nostro cane, la sua educazione, la sua relazione con noi, sono un percorso da compiere passo per passo, così come lo è intraprendere un cammino insieme. Non deve esserci fretta o ansia da prestazione, ma la corretta comprensione e la giusta visione del nostro compagno di vita quotidiana e di avventure montane.
Nella mia esperienza personale ho effettuato anche percorsi con istruttori professionisti come Fiorenza Merati per la disciplina Obedience ( dalla quale abbiamo anche imparato molto, molto altro) e Pierpaolo Bruscuglia per la disciplina sheepdog. Grazie all’addestramento con loro ho superato prove di lavoro in Italia e all’estero con la mia Naira campionessa Italiana di Bellezza Enci. Oggi presto anche volontariato al campo cinofilo della AVPC Lomagna (Lecco), organizzando diverse attività. Il mio grande amore rimane comunque l’educazione di base volta alla corretta costruzione e relazione fra cane e proprietario o al suo miglioramento, parallelamente all’educazione e alla corretta gestione del cane in montagna, un progetto in cui credo fortemente, anche a fronte dei sempre più numerosi amici a 4 zampe che si incontrano sui sentieri.
Per questo motivo oggi, dopo più di 15 anni di attività di dog trekking, migliaia di chilometri e metri di dislivello con i miei cani, ho deciso di scrivere “Kanipè-In montagna con il tuo cane”. Un libro fortemente voluto per chi voglia intraprendere la via della montagna con il suo cane, per un dog trekking vissuto come attività outdoor senza ansia da prestazione, ma dedicato alla corretta visione di questa attività che è parte di me e della mia vita. Un libro che, tramite le nostre avventure, vi porterà passo per passo ad affrontare tutti gli argomenti per una montagna da amare e da vivere veramente con il nostro compagno di viaggio. Perché, come dico sempre, “per noi dog trekker il mondo non è sotto i nostri piedi, ma è dentro i nostri passi”.
IMG_20201009_130432