Blog-Associazione Cinofila Italiana

Blog-Associazione Cinofila Italiana

Chiacchiere a 4 Zampe

A che serve il Blog ?
 Sul nostro\Vostro blog potrete trovare informazioni
importanti,  riguardanti in primis il benessere delle nostre creature. Potremmo trovare informazioni di ogni genere sul mondo canino. 
Vuoi che venga pubblicato un tuo pensiero, una tua conoscenza che potrebbe servire ad i nostri soci ? 
Manda un messaggio whatsapp  al numero +39 3505093530 in alternativa invia un e-mail a: segreteriaçassociazionecinofilaitaliana.it
verrai ricontattato .
Cominciamo ?
Il cane da Pastore Apuano
 Questo libro che noi ci permettiamo di suggerirVi, nasce
con due finalità: La prima e la più importante è quella di far conoscere ed apprezzare il vero ed unico cane da Pastore Apuano; La seconda è la soddisfazione personale dell'autore Gabriele Pucciarelli, per aver dato un così importante contributo alla valorizzazione della nostra terra e la salvaguardia di una nostra razza autoctona.
Il libro viene  dedicato a.....
Dedicato a chi ha saputo comprendermi....
Dedicato a chi mi ha aiutato in quest'impresa ....
Dedicato a chi con fatica mi ha sopportato .... 
Dedicato a chi non capisce e non sa .... 
                Ed ha la convinzione di capire e di sapere ......
Grazie Gabriele 
KANIPE' 
  In montagna con il Tuo cane .
La scrittrice Anna Faldi ci descrive e ci aiuta a capite al meglio la cultura cinofilo-montana tramite il suo libro capiremo come approcciarci al meglio ad una esperienza unica con il nostro cane.
Gli utili contenuti e i dettagli minuziosi ivi descritti raccontano momenti veri vissuti da chi, come l'autrice, vive in prima persona queste esperienze con un branco ad oggi formato da lei, suo maritoe tre splendidi compagni di avventure di varie età. Immergersi nella natura diventa una nuova filosofia per nutrire ed arricchire la relazione con i nostri cani.
Edizioni Etabeta.
 
Cane Corso
 E' disponibile un interessante libro sulla razza dal titolo:- Cane Corso Eterogenesi dei fini del molosso "aspro et superbo"-
L'autore è il Dott.Renzo Carosio, lauree ed interessi nel campo economico, delle relazioni internazionali, autore di saggi di geopolitica economia e stroria economica. Appassionato cinofilo: Giudice all-rounder per organizzazioni internazionali, relatore in seminari in Italia ed all'estero, è autore di numerosi articoli, nonchè una guida illustrata di zoognostica del cane.

Il libro  in oggetto ovvero:- Cane Corso Eterogenesi dei fini del molosso "aspro et superbo "_ tratta dell'affascinante ricostruzione storica del percorso del molosso fino al Cane Corso, attuata secondo la realtà storica e i riscontri con la storia economica, poiché la storia degli uomini non è fatta soltanto di citazioni, di conquiste territoriali, ma anche di percorsi, di migrazioni, di scambi economici e culturali.
L'evoluzione della razza partendo dal molosso originario, per aiutarci a riflettere su quali e quanti cambiamenti ci sono stati, più o meno positivi e\o più o meno voluti ...
La storia non è mai "mortua littera", la regola aurea ci insegna che se non si conosce il passato, si fa fatica a comprendere il presente e men che meno a progettare il futuro.
Il Cane Corso non può fare eccezione e non può più attendere oltre ...
Il libro è disponibile su Amazon libri.
 
CASA A MISURA DI CANE
CASA A MISURA DI CANE
Molto spesso quando decidiamo di prendere un un cane ci viene detto:
“Ma come fai la tua casa è troppo piccola per un cane!
Non hai giardino!
E poi i vicini sicuramente si lamenteranno!!”
Quando decidiamo, ricordiamoci che la cosa importante è stabilire fin da subito col nostro amico le regole che ci sono nel suo nuovo branco.
Non è una cosa semplice ma non impossibile!
Il cane,per natura vive in branco quindi vi seguirà ovunque anche per casa; sceglierà sicuramente quello che per lui e il “capo branco” il leader.
Questo non vuol dire la persona più forte, ma la persona che gli trasmetterà sicurezza regole
e rispetto.
Anche se il rischio è notevole,ogni angolo della casa è una vera caccia al tesoro,seguendo il loro istinto andranno a scovare ogni angolo, trovando ogni cosa che attiri il loro sguardo.Molto spesso si celeno dei pericolli mortali;andando a rovistare nella spazzatura,lo stesso i detersivi che noi lasciamo sotto il lavandino.....un modo sicuro è lasciare tutto ben chiuso dietro a sportelli.
La dimensione della casa non è del tutto importante,(certo un cane grosso occupa più spazio) il suo spazio sarà sempre sdraiato al vostro fianco quando vi sedete, dal vostro lato ai piedi del letto se lo lasciate entrare in camera.
Il giardino,sarà un posto meraviglioso se passerete del tempo con lui a giocare o anche a leggervi un libro....e se poi prenderete il guinzaglio ed a un “andiamo”andrete a spasso con lui sarà felicissimo.
Diventerà un angolo triste se lo lascerete solo.....anche se avete un giardino come Buckingham Palace,.lui si siederà davanti la porta per vedere cosa state facendo o aspetterà il vostro ritorno. Insomma, il cane anche se ha dei ricordi di razza,dove viveva col suo branco con gerarchie definite,ha ormai da tempo accettato il snaturamento del suo essere diventando un membro della famiglia.
Lui vuol passare il suo tempo a contatto col suo umano,sarà lì se siete stanchi.......(magari portandovi la sua pallina preferita! ),vi consolerà se vi vede tristi,gioirà della vostra
felicità.....
Il cane è un “Angelo con la coda”. 
ADELIA PASTORINO
IN AUTO CON IL PROPRIO CANE
 
Una bellissima giornata,decidiamo di fare un giro in auto col nostro amico a 4 zampe.
Ricordiamoci sempre, che anche se molto felici di stare con noi (a volte si accontentano di seguirci in macchina anche solo per una commissione);
è comunque uno stress.
Abituiamolo fin da cucciolo se abbiamo una vita “girovaga”, ad entrare e stare in macchina.
Ovviamente se sarà di misura piccola prendiamolo in braccio per salire,se di misura grande invitiamolo col gioco o con un bocconcino .
per mia personale esperienza abituiamolo al “trasportino”posizionato nel bagagliaio.
Sarà più tranquillo e lo vedrà come un rifugio.
Entriamo in macchina e partiamo, se il cucciolo è tranquillo facciamo un piccolo giro.....se piagnuccola muoviamoci comunque ma parlandogli...... allunghiamo man mano le distanze.finchè un bel giorno faremo un bel giro,
Raggiungendo un prato per farlo scendere e giocare con lui. Ricordiamoci che il nostro amico fin da cucciolo,lui dà molto....e noi dobbiamo ricambiare.
ADELIA PASTORINO
IL MIO NASO CON CUI CONOSCO IL MONDO

Per ogni cane il suo “naso” equivale per noi umani ai nostri segni di riconoscimento.
A seconda della razza hanno più o meno cellule olfattive,le razze brachicefale (carlino,bouledogue,pechinesi.....)sono meno dotate di quelle con una canna nasale lunga. I cani devono imparare ad usare velocemente il loro olfatto,per cui quando odorano è come leggessero il giornale.
A differenza di noi umani che abbiamo una percezione del mondo visiva, la loro è basata
 
sull'olfatto.
Nel loro naso hanno 40 volte in più degli umani cellule e mucosa olfattiva, che gli permette di assorbire gli odori....che leccati li rielaborano con la bocca.
I cani, grazie una straordinaria memoria olfattiva possono distinguere tra mille altri odori anche dopo anni uno specifico. Annusando aria e terreno si informano dell'ambiente in cui si trovano, ed essendo dotati di narici mobili spostandole avanti ed indietro acquisiscono notizie.
Gli stimoli olfattivi hanno importanti effetti sul comportamento del cane, svolgendo un ruolo primario nella comunicazione.
Annusando un suo simile,riceve informazioni sullo stato di salute, età,sesso e lo stato emotivo.
Per tanto è importante in passeggiata lasciarli annusare e vedrete che si soffermerà od addirittura tornerà anche indietro per poter riannusare quel determinato odore.
Esistono anche degli specifici eseercizi

“stimoli olfattivi”, che stancano molto il cane più di una corsa o di qualsiasi esercizio fisico, perchè usando l'olfatto ragionano su ciò che stanno facendo.
Sono anche molto rilassanti e, per alcune razze molto esuberanti ( tipo terrier o malinois) ne portano beneficio.
ADELIA PASTORINO 
Il cane anziano

Il cane anziano, ha ancora un patrimonio da donarci e, riesce a raggiungere un'età sempre più avvanzata, cosa che fino a pochi anni fa era impensabile.
Grazie alla scienza,una giusta e controllata alimentazione hanno portato ad allungare sempre di più la loro vita aumentandone la qualità.
Informazione e prevenzione possono aiutare il nostro amico per una vecchiaia serena e longeva.
In generale, invecchiano prima i cani di taglia grande e gigante, rispetto a quelli di taglia piccola o media.
Le domande tipiche che ci facciamo sono: Qual'è il comportamento di un cane anziano?
Generalmente mangiano più lentamente,bevono di più, camminano più lentamente vedono meno, sentono meno dormono più profondamente e si muovono meno, l'unico senso che rimane intatto è il fiuto.
Con l'aumento degli anni possono insorgere sintomi come gengiviti,tartaro,alitosi e anche il loro pelo può perdere di lucentezza e la pelle diventare più sottile e sensibile.
Il nostro compito è di osservare il comportamento nella vita quotidiana,osservando sbalzi d'umore, igiene fisica alimentazione corretta per l'età, movimento per le articolazioni tutto per poter cercare di rallentare l'avanzamento della vecchiaia.

Un importante sintomo da tenere d'occhio è quanto beve.
Se aumenta in eccesso non per il caldo è bene fare una visita Veterinaria, perchè nel cane anziano possono insorgere diabete,infezioni urunarie.
Come controllare la pelle, perchè possono sorgere escrescenze che possono diventare tumori maligni.
Fare attenzione a salire e scendere scale,salire e scendere dall'auto,perchè l'artrosi potrebbe essere in agguato.
Proprio per questo l'esercizio fisico in maniera più leggera rispetto a quando era giovane,tiene in vigore i muscoli migliora le funzioni del cuore,dell'intestino e gli tiene alto il morale.
Il cane anziano ha comunque bisogno di motivazioni.
Il cane che in gioventù ha sempre lavorato(agility,caccia,corsa etc etc), non deve venir privato solo perchè è anziano, dobbiamo motivarlo con esercizi consoni alla sua età e alle possibilità proprio per tenere alta la sua personalità.
Poter vivere con un cane anziano è un fantastico regalo, molto impegnativo come quando era cucciolo......solo che adesso ci conosciamo, sappiamo tutto di noi.
E se andremo a fare quelle belle passeggiate nei boschi con passo più lento,se la pallina la tireremo più corta,se i suoi occhi avranno un leggero velo e un po' confusi e se dovremo chiamarlo anche 2 3 volte,ne saremo felici ......felici di di questo immenso dono.
ADELIA PASTORINO